mercoledì 31 maggio 2017

RECLUSIONE PER CHI REGISTRA TELEFONATE DI NASCOSTO E LE DIFFONDE

Carcere sino a 4 anni per chi registra telefonate di nascosto e le diffonde



Non è punibile chi lo fa per l'esercizio del diritto di difesa o del diritto di cronaca.





Immagine: via Wikipedia 


La nuova riforma sul processo penale, introduce un nuovo reato per chi effettua registrazioni telefoniche di nascosto.



Registrare telefonate di nascosto sarebbe illegale, lo prevede il nuovo ddl sul processo penale, approvato recentemente al Senatoin esame alla Camera, quantomeno al mese di marzo 2017. 


La Riforma introduce un nuovo reato con la reclusione per chi registra le telefonate di nascosto e le diffonde in modo fraudolento. Registrare telefonate di nascosto: pena fino a 4 anni di carcere



Il nuovo reato, introdotto con il ddl sulla riforma del processo penale: è commesso da chi registra telefonate o effettua riprese audiovisive di nascosto e le diffonde con lo scopo di danneggiare la reputazione e l’immagine altrui. Prevista una reclusione fino a 4 anni.

Non rientrano in questa tipologia e quindi non punibili, le registrazioni effettuate o utilizzate per esercitare il diritto di difesa o il diritto di cronaca.

Esonerate anche le registrazioni di telefonate utilizzate per provvedimento amministrativo o giudiziario (questo mi è da chiarire nel suo significato).




Giuridica News | Avv. Gabriella Filippone

"Aspettando il nemico" | Immagine di proprietà di Gabriella Filippone 






«La differenza tra le persone sta solo nel loro avere maggiore o minore accesso alla conoscenza» (Lev Tolstoj)

La rassegna stampa è una sintesi e fornisce i riferimenti dell'articolo (testata, autore, titolo) per reperire sul quotidiano o altra fonte l'articolo completo.
Si declina ogni responsabilità per errori od omissioni, nonché per un utilizzo improprio delle immagini o non aggiornato delle notizie e delle informazioni.













Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento

live traffic settimanale