venerdì 16 febbraio 2018

GOOGLE COME FA A PAGARE MENO TASSE



IL VIDEO DI PROVENIENZA SVIZZERA TENTA DI SPIEGARE COME NON PAGARE LEGALMENTE LE TASSE









IL TAR LAZIO OBBLIGA GOOGLE A DICHIARARE I COMPENSI DA PUBBLICITA'


Titolo:  Da Google obbligo dati all'Agcom
Autore:  Giovanni Negri

Fonte:  Il Sole 24 Ore




Febbraio  2018 | Avvocato Gabriella Filippone |


Rassegna e commenti notizie on line

Gli operatori del settore dei media, compreso Google, dovranno fornire all'Agcom tutti i dati, anagrafici ed economici, contenuti nella Ies (Informativa economica di sistema)





Il colosso di Mountain View aveva contestato l'obbligo davanti al Tar Lazio


Il Tribunale amministrativo regionale, con la sentenza 1739 del 14 febbraio, ha respinto l'impugnazione sostenendo la piena legittimità del provvedimento





Nella delibera del 2013 che definisce i soggetti obbligati alla comunicazione dei ricavi ci sono anche le imprese concessionarie di pubblicità che esercitano direttamente o per conto terzi attività di negoziazione o conclusione di contratti di vendita di spazi pubblicitarida trasmettere sul web e, per i ricavi realizzati sul territorio nazionale, le società con sede all'estero, anche se non operanti nel settore radiotelevisivo o dell'editoria. (vedi Italia Oggi: 'Google deve comunicare i ricavi' )









VIDEO. Paul Murphy, deputato irlandese della Gue, protesta a Strasburgo contro i regimi fiscali che agevolano le multinazionali e straccia in Aula la cartella della tasse: Google, Apple e Facebook guadagnano miliardi e versano intorno allo 0,1% di imposte.



Paul Murphy, Eurodeputato eletto nel collegio elettorale di Dublino con il Partito Socialista.

Video consigliato, da vedere. Clamoroso il gesto  di Paul Murphy, con il quale ha invitato tutti i lavoratori a smettere di pagare le tasse.

In segno di protesta il deputato ha stracciato il modulo delle tasse affermando che non lo avrebbe compilato e invitando gli irlandesi a fare lo stesso: “Fate pagare ai ricchi le loro tasse, i lavoratori hanno già pagato abbastanza!”.

Murphy  si laurea all'University College Dublin in legge nel 2004.  Entra a far parte del Partito Socialista nel 2001. Murphy ha lavorato presso il Parlamento Europeo come consigliere politico di Joe Higgins. In linea con la politica del Partito Socialista non vive con l'intero stipendio da eurodeputato, vive con un salario equivalente alla media di quelli industriali.


Font biografia: Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Paul_Murphy

Vedi video:



SWA Social Web Avvvocati & Webnews Giuridiche
circa 4 anni fa

“È stato Benjamin Franklin a dire che in questo mondo nulla è certo, tranne la morte e le tasse. Se lo avesse scritto oggi avrebbe aggiunto: tranne se sei la Apple, se sei Google o se sei Facebook”. Con queste parole è iniziato l’intervento in Aula dell’eurodeputato irlandese Paul Murphy della Gue/Ngl durante il dibattito al Parlamento europeo di Strasburgo sulla lotta all’evasione fiscale di mercoledì. Murphy, che con i suoi 30 anni è uno dei parlamentari più giovani, ha cri...
 Altro...






Il deputato irlandese della Gue protesta contro i regimi fiscali che agevolano le grandi multinazionali. “Google, Apple e Facebook guadagnano miliardi e pagano meno dello 0,1% di imposte”
EUNEWS.IT







SEO ovvero Search Engine Optimization: quell’oscuro oggetto del copywriting





A cura di Gabriella Filippone - La sigla SEO, "Search Engine Optimization", indica l'insieme di attività che consentono di ottenere un buon posizionamento sui motori di ricerca

Chi cura un sito o un blog, chi scrive on line, è "costretto", di buon grado o meno, a considerare SEO ed i suoi meccanismi.
Il web fornisce consigli per creare post, articoli o altro materiale, formattati in modo da riuscire ad ottenere un buon posizionamento nei motori di ricerca.

Scorriamo di seguito alcuni consigli.

Contenuti validi
La produzione dei contenuti è prioritaria, i contenuti nutrono i motori di ricerca.Lo scorso settembre 2013 Google ha introdotto un nuovo algoritmo, Google Hummingbird: nella nostra lingua lo leggiamo Google Colibrì.
L'algoritmo presta attenzione ad ogni singola parola della query, ci si deve quindi assicurare che l'intera query venga considerata.
Altra regola generale: il nostro testo è opportuno che abbia una lunghezza minima di almeno 300 parole.

Scelta della keyword
La keyword è la parola chiave, compare quando si cerca un argomento nel motore di ricerca. Le parole chiave vanno individuate e tradotte in contenuti originali. Per questa operazione, Google mette a disposizione due tools gratuiti: Adwords e Google Trend.

Immagini
L'indicizzazione si completa con Google Immagini. Le foto catturano l'attenzione e aiutano nel posizionamento. La parola chiave va ripetuta anche nel testo della foto. La "ricerca immagini" di Google utilizza questa informazione per l'indicizzazione del materiale grafico.

Gli esperti SEO non conoscono completamente i meccanismi di funzionamento di "Search Engine Optimization", in quanto alcuni di questi vengono mantenuti segreti da Google, per evitare eccessive manovre e manipolazioni, che inquinerebbero i risultati di ricerca, snaturandoli.
Si consideri pure che i meccanismi SEO non sono statici, variano, vengono spesso aggiornati.

Leggi articolo integrale qui 









«La differenza tra le persone sta solo nel loro avere maggiore o minore accesso alla conoscenza» (Lev Tolstoj)




La rassegna stampa è una sintesi e fornisce i riferimenti dell'articolo (testata, autore, titolo) per reperire sul quotidiano o altra fonte l'articolo completo. 





Si declina ogni responsabilità per errori od omissioni, nonché per un utilizzo improprio delle immagini o non aggiornato delle notizie e delle informazioni.




Gabriella Filippone Blog | Giuridica News | Rassegna news giuridiche Avv. Gabriella Filippone




Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento


contatori

live traffic settimanale