sabato 7 marzo 2015

Lo stato del RICORSO al TAR del LAZIO contro i CONTRIBUTI MINIMI OBBLIGATORI (gli aggiornamenti)

AGGIORNAMENTI AL MESE DI OTTOBRE 2015

RICORSO AL TAR CONTRO CF: udienza 8 ottobre 2015 per la chiesta sospensiva

RICORSO AL TAR LAZIO contro Cassa Forense


udienza 8 ottobre 2015 per la chiesta sospensiva


Si informano i Colleghi che il Tar Lazio nel (nuovo) Ricorso A.Gi.For avverso la comunicazione d'iscrizione alla Cassa Forense di cui alla Delibera della Giunta Esecutiva di Cassa Forense del 26 febbraio 2015 e del presupposto Regolamento Previdenziale attuativo dell'art. 21, commi 8 e 9, della Legge n° 247/2012, ha fissato per la data dell'8 ottobre 2015 l'udienza della chiesta sospensiva.


Vedi Link:

IL RICORSO AL TAR LAZIO AVVERSO I CONTRIBUTI MINIMI OBBLIGATORI AVVOCATO





____________________________



Immagine | via Wikipedia
Riporto il comunicato, non ancora ufficiale, che segue:

"L'A.Gi.For. informa le Colleghe e i Colleghi che per il Ricorso (R.G. n° 13450/2014 Tar Lazio) proposto dall'Associazione Giovanile Forense - con il contributo e il sostegno di Avvocatura Libera di Lecce (gruppo FB "No alla Cassa Forense Obbligatoria") - avverso il Regolamento attuativo ex art. 21, commi 8 e 9, Legge n° 247/2012 emanato dalla Cassa Forense sono stati in data odierna - 6 marzo 2015 - depositati i seguenti atti: 1) istanza motivata di fissazione d'udienza e 2) istanza motivata di prelievo

La Dirigenza Agifor ha, altresì, sollecitato presso il Competente Ufficio un attento esame delle istanze depositate e una fissazione dell'udienza di merito la più prossima possibile.

Il Deposito dei Motivi Aggiunti non risulta ancora visionabile come attività espletata sul Registro Telematico del sito Giustizia-Amministrativa.it (per il qual fatto sono state elaborate financo teorie complottiste).

Si precisa che le notificazioni dei Motivi Aggiunti ai Resistenti (Ministero del Lavoro, della Giustizia, dell'Economia e delle Finanze, Cassa Forense, CNF) sono state regolarmente eseguite e che per il TEMPESTIVO DEPOSITO di essi MOTIVI AGGIUNTI il termine da prendere in considerazione è 30 giorni dal ritorno dell'ultima cartolina di notificazione, di talché si è in attesa del ricevimento della cartolina di ritorno dell'ultima notificazione effettuata per la loro rituale presentazione. 
Cordiali saluti.
Il Direttivo A.Gi.For.".




Immagine | via lateoriadelcomplotto




Immagine | via facebook | #iononmicancello | #parerenegativo | #uniamolelotte




Riporto di seguito precedenti comunicati del difensore, Avvocato Antonio Gargiulo, così come pubblicati sul sito di AGIFOR Associazione Giovanile Forense :








Comunico a tutti i Colleghi di aver provveduto, in data odierna (27 gennaio 2015), a notificare il ricorso per motivi aggiunti avverso la delibera della Giunta esecutiva di CF che ha determinato l'iscrizione obbligatoria ex art. 21 del regolamento già impugnato. Nei prossimi giorni provvederò a depositare l'istanza di prelievo (motivata) per la fissazione dell'udienza di merito. Ad Maiora.


COMUNICATO UDIENZA TAR LAZIO Gent.mi Colleghi, ho avuto modo di leggere, sui vari forum, i commenti inerenti l'esito dell'udienza tenutasi stamane dinanzi al TAR del Lazio avverso il temuto quanto deprecabile provvedimento di iscrizione coatta alla Cassa dei numerosi colleghi ricorrenti e non. Al riguardo, devo precisare che, dopo aver argomentato l'assoluta inesistenza del difetto di giurisdizione e dell'altrettanto inesistente presenza di controinteressati (nella fattispecie, l'INPS) ai quali dover notificare il ricorso, ho ritenuto di dover abbinare al merito la causa per due ordini di ragioni: in primis, la delibera, da parte di C.F., di iscrizione per 40000 avvocati avvenuta il 28 u.s., ha modificato il periculum costringendoci, peraltro, a dover notificare, nei prossimi giorni, motivi aggiunti per l'impugnazione della delibera stessa. In secondo luogo, il Presidente ha tacitamente "caldeggiato" tale scelta chiedendo di proporre al più presto un'istanza di prelievo ben motivata al fine di ottenere, il più rapidamente possibile, una sentenza di merito. Del resto, poiché il difetto di giurisdizione è stato contrastato facendo leva non sul rischio connesso alla contribuzione obbligatoria ma a quello della paventata cancellazione dall'albo, una siffatta ipotesi non ci impedirebbe, in assenza di una soluzione definitiva della controversia, di proporre una nuova richiesta di sospensiva. Spero di aver chiarito, seppur brevemente, le ragioni delle scelte processuali adottate nel corso dell'udienza. Un cordiale saluto a Tutti.





Per visualizzare il ricorso clicca qui




Rassegna News Giuridiche by Avv. Gabriella Filippone              

Gabriella Filippone Blog

Emoticon grin Emoticon wink




 Visita il  Gruppo facebook:






3 commenti:

  1. La STORIA CI DARÀ RAGIONE. SIAMO LIBERI

    RispondiElimina
  2. previdenza equa, commisurata al reddito e al volume d'affari

    RispondiElimina
  3. Ricorso molto articolato e completo! Vale quanto un "Manifesto di Libertà e Giustizia" di un intera categoria di lavoratori, e quindi andrebbe trasmesso (per conoscenza) a tutte le sedi delle principali istituzioni italiane ed europee!

    RispondiElimina

Lascia un commento

live traffic settimanale