giovedì 7 giugno 2018

Luigi Di Maio sulla professione di Avvocato (Camera dei Deputi)



Video pubblicato il 25 gen 2017






L'Avvocato Vanna Renella‎ si rivolge al nuovo governo Conte:
"Iniziamo col dire ai nuovi governanti che l'AVVOCATURA vuole tagliare le indennità d'oro che percepiscono i vari organi della CASSA NAZIONALE E PREVIDENZA FORENSE, a cominciare dal Presidente e vicepresidente e dai vari consiglieri, nonché eliminare i privilegi dei vari gettoni di presenza dei delegati dei vari fori che concorrono a mantenere un organo dispendioso ed inutile come quello della Cassa Forense.

Il tutto si risolve con una semplice finanziaria in cui si preveda l'abrogazione dell'art. 21 della legge 247/2012 detta anche legge professionale forense, che ha stabilito, proprio in quell'articolo l'iscrizione coattiva di tutti gli avvocati all'ente estorsivo di Cassa FORENSE!

Gli avvocati sono liberi professionisti e devono essere liberi di scegliersi il sistema pensionistico che più si confà alle loro esigenze di gestione e dei rischi che comporta l'esercizio in proprio di un attivita' professionale così delicata e fondamentale per la giustizia e negli ultimi anni vessata da riforme azzardate che hanno creato solo sacche di privilegi per gli organi rappresentativi a detrimento di tutta la categoria e dei giovani in particolare, che sono in estrema sofferenza!

Abrogando quel semplice articolo gli avvocati saranno, finalmente liberi di scegliersi il sistema previdenziale più opportuno, tra gestione separata Inps, CASSA per i nostalgici della CASTA che intendono preservare e una terza possibilità, quella di stipulare fondi pensione privati!"
Fonte: Vanna Renella






Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento


contatori

live traffic settimanale