giovedì 16 aprile 2015

Nuovo Ricorso al Tar Lazio avverso l'iscrizione d'ufficio a Cassa Forense con richiesta di sospensiva per il grave periculum in mora




GABRIELLA FILIPPONE



L'A.Gi.For. Associazione Giovanile Forense ha oggi comunicato nei social media ai  Colleghi che nei prossimi giorni sarà notificato un nuovo Ricorso al Tar Lazio avverso l'iscrizione d'ufficio a Cassa Forense, notificata tramite pec, nonché la relativa Delibera della Giunta esecutiva e del presupposto Regolamento ex art. 21 commi 8 e 9 Legge n° 247/2012 pubblicato in G.U. in data 21 agosto 2014, con richiesta di sospensiva, stante il grave periculum in mora (circa 8.000 euro richiesti) da parte di un Collega.



Il Ricorso è in fase di notificazione a C F e ai Ministeri del Lavoro, Economia e Giustizia. 



L'A.Gi.For. aderirà al Ricorso con intervento ad adiuvandum fornendo al  Collega gli spunti redazionali opportuni. 



Poiché la notificazione dell'iscrizione d'ufficio si atteggia ad atto amministrativo (spendita di potere da parte di P.A.), viene impugnata tale iscrizione officiosa concretamente lesiva della sfera giuridica del destinatario e dei presupposti atti amministrativi (Delibera della Giunta Esecutiva di CF e del Regolamento previdenziale) con richiesta di sospensiva.



Peraltro, il motivo per cui il Presidente Tar "consigliò" vivamente di desistere dalla richiesta sospensiva del Ricorso A.Gi.For. era proprio il difetto di provvedimento con effetti concretamente lesivi nei confronti dei destinatari del Regolamento impugnato.



Infatti il Regolamento attuativo ex art. 21 commi 8 e 9 Legge n° 247/2012 è formalmente atto amministrativo, ma sostanzialmente atto normativo (contiene disposizioni generali ed astratte).



Immagine | Altare di Marte dove è rappresentata la nascita di Romolo e Remo e la lupa che li allevòvia Wikimedia


Rassegna News Giuridiche by Avv. Gabriella Filippone  Gabriella Filippone Blog

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento

live traffic settimanale