martedì 5 luglio 2016

Virus trojan e intercettazioni ambientali

Immagine: simbolo Trojan horse | via Wikimedia | http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/09/Trojan-horse-virus-symbol-red-blue-computer-circuit-board-background-49720479.jpg



Nelle intercettazioni ambientali mediante i virus spia trojan horse, l'autorizzazione del Gip può riguardare la sola tecnica di captazione e non deve individuare obbligatoriamente lo strumento di applicazione. 



L'invadenza della tecnica di intercettazione sarebbe compatibile con il dettato costituzionale e con la Convenzione europea dei diritti dell'uomo.



La Sesta penale della Cassazione, con la sentenza 27404, depositata in questi giorni, torna sul tema della frontiera delle intercettazioni - i virus informatici autoinstallanti - inserendo qualche corollario alle Sezioni Unite. 


Confermata dalla Cassazione la liceità dell'intrusore informatico quando si indaga sulla criminalità organizzata; le 'ambientali' contro i clan beneficiano di una territorialità molto allargata.












Titolo: Sui virus trojan doppio via libera della Cassazione


Autore: Alessandro Galimberti 


Fonte: II Sole 24 Ore




















Sull'argomento puoi vedere:



























Rassegna news giuridiche by Avv. Gabriella Filippone  



Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento

live traffic settimanale